reading

Motociclismo

Toscannata 2 il report

Eccoci qua.
mi decido finalmente, dopo una bella dormita (e moto appena lavata) di aprire il report di una bellissima giornata passata negli appennini.
Il tutto è iniziato alle 6:30, quando la sveglia sul cellulare in casa Virgo ha iniziato a rompere le balle… mi alzo, preparo tutto quando mi accorgo di aver dimenticato i documenti della moto….a casa di un mio amico… in fretta e furia mi preparo e volo dal mio amico a prenderli, ed ovviamente dimentico il telepass e un sacco di roba a casa.
Arrivato al punto di ritrovo mi accorgo di non essere l’unico in ritardo di 7 minuti e trovo i compagni di viaggio ad attendere di partire per il primo e lungo calvario.. 250 km di autostrada ].
La pallostrada è un tripudio di rettilinei alternato da altri rettilinei, che alla folle velocità di 130 km/h mi fanno quasi addormentare.
Recuperiamo kerry e il suo amico in autostrada, e si prosegue fino a sasso marconi, dove nell’area di servizio precedente incontriamo giuseppe_d e aleduca che stavano facendo rifornimento.

Puntualissimi a Sasso Marconi incontriamo un amico di Mondez, un “autoctono” che con il superduke con pinze monoblocco, gomme chiuse, saponette grattate e moto colorazione JPS mi fanno presagire una futAgitata 😆

Una volta partiti dopo 250 km di strada dritta….volete contenervi tra le curve? in breve tempo sono riuscito a grattare…lo scarico!

Il gruppo è moolto affiatato, anche le nuove “reclute” si dimostrano dei turisti molto veloci!, in cima alla Raticosa avevo già male al polso dx.:
Dopo la mia prima Panachè riprende il giro, e si prosegue svoltando verso il giogo, dove purtroppo un paio di curve prima del passo l’autoctono ha avuto un problema con un dossetto e con il gas in uscita, con conseguente caduta.. non si fa niente ma purtroppo il cerchione con la ruota ant colpendo un fosso a bordostrada lo costringono al ritiro anticipato, e per questo decidiamo nell’attesa (che venisse un suo amico in furgone a prenderlo) di pranzare tutti insieme al giogo con una BUONISSIMA schiacciata.

Il giro prosegue, e arriviamo al Muraglione, dove posso dirlo, urlarlo a tutti.. è la mia strada preferita.. in cima incontriamo un tripudio di moto, tra l’altro anche un [b]1198R Troy Bayliss replica dal valore di circa 72.000 euro[/b] (aveva su un altra moto 😯 )

ma io ero perso a parlare con un “vecchio” motociclista con gsxr 2002 e manburione, amico di Piraja che mi raccontava le loro mitiche gesta… ero così coinvolto che non mi ero accorto di essere stato dimenticato da tutti al passo..se ne erano andati senza di me! 😯 ](*,)

Ricongiunto il gruppo passiamo per il mugello, foto di rito e riprendiamo la strada del ritorno, Raticosa e futa fino a sasso marconi.
Ero a pezzi, quando però in futa dopo esser stato passato da tutti mi si è richiusa la vena e vabbè, ho dato l’ultimo sforzo fino a sasso marconi, dove esausti l’autostrada ci aspettava.

Con la scusa di provarla rubo la GS 1200 di sciante e mi faccio quei 50-60 km di relax: ora capisco perchè i crucchi ci fanno 1000 km… io cercavo mentre andavo il cruise control e la radio 😆 .

Ragazzi, bellissima giornata davvero, anniversary dovresti invecchiare così ogni anno!
PS. cazz se sudava, ogni volta che si toglieva la tuta sembrava si fosse versato una bottiglia d’acqua addosso…
Ora bisogna aspettare le foto di Simo che con una reflex da astronauta evidenziava tutti i difetti possibili di ogni persona e paesaggio :asd:

Quando sono rientrato in casa (credevo fosse un miraggio) erano le 9:00 circa, non so quanti km abbiam fatto ma credo parecchi… inoltre il faro di mondez era qualcosa di assurdo in autostrada, sono arrivato a casa cieco 😆

Categorie

Archivi